Uno dei primi forieri della primavera è mettere gli orologi avanti di un'ora in primavera per risparmiare la luce del giorno, di solito l'ultima domenica di marzo, che quest'anno è il 28. Perdiamo un'ora di sonno, che per alcuni è difficile da accettare, perché il nostro ritmo circadiano è disturbato.

Ebbene, cos'è il ritmo circadiano? Se non lo sapevi già, è l'orologio naturale del tuo corpo e ha diversi cicli di 24 ore, e uno dei più noti è il ciclo sonno-veglia. La ricerca ha rivelato che i ritmi circadiani giocano un ruolo integrale in molti aspetti della salute fisica e mentale. Per questo motivo potrebbe essere difficile adattarsi alle mattine più leggere, specialmente per coloro che sono già privati del sonno.

L'ora legale è la ragione per cui ci intromettiamo con i nostri orologi due volte all'anno, la seconda è in ottobre quando spostiamo l'ora indietro a dove era in primavera. Era un'idea originariamente proposta nel lontano 1895 da un entomologo neozelandese di nome George Hudson che voleva più ore di sole nel pomeriggio per andare a caccia di insetti!

Ovviamente il mondo intero non ha detto sì, possiamo farlo per te George, ma era un'idea che alla fine ha preso le ali, per così dire. Ma contrariamente alla credenza popolare, alla fine non è stata avviata per aiutare gli agricoltori, infatti ha dato loro un'ora in meno per portare i loro raccolti al mercato, e ancora oggi gli allevatori di mucche da latte sono contrari perché sconvolge gli orari di mungitura delle loro mucche. Si crede che i primi veri esperimenti con l'ora legale iniziarono durante la prima guerra mondiale, e nel 1916 la Germania e l'Austria implementarono uno spostamento di un'ora dell'orologio come modo per conservare l'elettricità necessaria per lo sforzo bellico. Il Regno Unito e diverse altre nazioni europee adottarono l'ora legale poco dopo, e gli Stati Uniti seguirono l'esempio nel 1918. Bizzarramente, alcuni paesi la osservano solo in alcune regioni, per esempio alcune parti dell'Australia lo fanno e altre no, e la maggior parte degli Stati Uniti lo fanno, ma Arizona e Hawaii no.

Più un paese è vicino all'equatore, meno è probabile che sposti le lancette dei suoi orologi avanti e indietro, poiché il giorno e la notte sono più o meno in parti uguali di 12 ore. L'Asia e l'Africa, per esempio, sono tra i continenti che non lo fanno.
Oltre a interrompere i ritmi del sonno, questi spostamenti di orario a volte complicano il cronometraggio e possono disturbare i viaggi, la fatturazione, la tenuta dei registri e i dispositivi medici, anche se il software del computer di solito regola gli orologi automaticamente.

Ci sono molti modi in cui puoi aiutare il tuo corpo ad accettare il cambiamento nel tuo ciclo sonno-veglia, tra cui evitare sonnellini, fare esercizio ed evitare rumori forti/musica all'ora di andare a letto, ma un modo eccellente è usare una sveglia luminosa, che imita il lento aumento della luce dell'alba invece del duro rumore di una sveglia per svegliarti nelle mattine buie, e alcune hanno anche opzioni per includere suoni naturali aggiunti.

Possono anche essere impostati per diminuire lentamente la luce alla fine del giorno per garantire un sonno ristoratore.

Quindi... guadagniamo tutti un'ora di luce - è forse questo il motivo per cui ci viene la febbre di primavera e siamo motivati a pulire gli armadietti o abbiamo una follia di pulizia, perché improvvisamente troviamo un'ora in più a disposizione? Nel mio caso - non credo!