Il coglione sconosciuto

scritto Kim Schiffmann, in Parere · 16-04-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

So che al momento non c'è probabilmente un argomento più caldo del vaccino Covid-19 e la lettura dei commenti sul nostro sito web mi ha mostrato che non solo c'è una quantità enorme di controversie intorno a questo argomento, ma anche un sacco di disinformazione.

Già scrivendo queste prime parole di questo pezzo d'opinione mi chiedo se avrei dovuto lasciar perdere e scrivere su qualcosa che forse non è così serio e non causerà tutto quel contraccolpo. Ma dov'è il divertimento in questo?
Onestamente, non sono il tipo di persona che deve convincere tutti che la mia opinione è sempre giusta e che la loro è sbagliata, ma una conversazione che ho avuto con il mio vicino recentemente mi ha fatto venire voglia di mettere i miei pensieri in parole e spiegare come ho cambiato la mia opinione.

Non sono contro i vaccini e credo che funzionino, sono aggiornato su tutti (a parte il vaccino Covid).

Il mio vicino è assolutamente sicuro al 100% che il Covid-19 non esiste e che i vaccini sono in realtà solo un espediente per microchippare e/o avvelenare ogni persona su questo pianeta.

Voglio dire che avevo letto di persone che la pensano così su internet, ma in realtà avere qualcuno che conosco che lo dice ad alta voce mi ha fatto fermare per un momento e chiedermi da dove ha preso questa idea. E di sicuro, la sua fonte era Facebook e alcuni altri siti web di cospirazione che sembravano dubbi al massimo.

Ma va bene così, non biasimo nessuno per essere stato male informato. In questi giorni è abbastanza difficile sapere di cosa ci si può effettivamente fidare su internet e cosa è solo puramente inventato, ecco perché esorto tutti a controllare sempre due o tre volte tutte le loro fonti prima di diffondere la notizia.

Non appena abbiamo sentito che i vaccini stavano per essere distribuiti, i miei primi sentimenti al riguardo sono stati il dubbio e la paura. Il dubbio che in così poco tempo potessero produrre un vaccino sicuro e la paura che potesse avere effetti collaterali imprevisti, più il fatto che ho la fobia degli aghi non mi ha aiutato molto.

Così sono andata su internet e ho controllato e letto e studiato e ho cercato davvero di capire cosa fosse questo vaccino e come funzionasse.

Un altro po' di ricerche su Google e alcuni frammenti di memoria dalla decima classe di biologia mi hanno aiutato a capire cosa veniva fatto qui.

Si tratta di vaccini mRNA, un nuovo tipo di vaccino che non richiede germi indeboliti o inattivati dalla malattia vera e propria. mRNA sta per "RNA messaggero", in parole povere, invia un messaggio alle tue cellule e insegna loro come fare una proteina che può poi innescare una risposta immunitaria e produrre gli anticorpi necessari.

Significa che non dobbiamo infettarci con un po' della malattia, possiamo semplicemente inviare un messaggio alle nostre cellule e dare loro istruzioni su come combattere qualcosa con cui il nostro corpo e le nostre cellule non sono mai entrati in contatto prima.

Ho pensato che questo fosse davvero bello e super intelligente, ma ero anche ancora un po' apprensivo su un tipo di vaccino completamente nuovo. Si è scoperto che in realtà non è così nuovo come pensavo, solo che non ne avevo mai sentito parlare prima, e penso che sia abbastanza normale essere apprensivi per l'ignoto. Certo, per altre malattie, ma questo significa che il tempo impiegato per sviluppare il vaccino Covid-19 è stato effettivamente speso solo per progettare le istruzioni mRNA specifiche per questo virus, il resto era già lì.

Queste informazioni e alcune conversazioni con persone la cui opinione apprezzo e di cui mi fido mi hanno fatto ripensare a come mi sono avvicinato a questo argomento e anche se devo ammettere che anch'io mi sono lasciato spaventare dalle cose che ho letto su Facebook e dalla disinformazione pubblicata su siti click-bait, sono comunque andato a passare un paio d'ore a informarmi, a fare le mie ricerche e alla fine ho cambiato la mia opinione e reso l'ignoto un po' meno spaventoso.




Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.