Disobbedienza civile?

scritto Paul Luckman, in Parere, Regno Unito · 18-06-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Sono stato tentato di intitolare questo articolo "Il popolo è in rivolta", che in un certo senso è vero se parliamo degli inglesi che amano il Portogallo.

Ogni indicazione è che molti sono determinati a fare ancora le loro vacanze estive in Portogallo, nonostante quello che dice Boris. Da quando il Portogallo è stato tolto dalla lista verde, l'aeroporto di Faro riceve circa 15-20 voli al giorno da tutto il Regno Unito. Molti visitatori dal Regno Unito stanno dicendo che non prenderanno sul serio l'autoisolamento per dieci giorni quando torneranno a casa. Non permetteranno a Boris di privarli della loro vacanza al sole.

I capi del turismo portoghese non stanno solo protestando con il governo britannico, ma stanno anche prendendo misure pratiche per facilitare i viaggi in Portogallo. Dall'inizio di questa settimana, i viaggiatori britannici non hanno più bisogno di presentare un test PCR all'arrivo in Portogallo. I visitatori possono ora utilizzare un test di flusso laterale per entrare - che è gratuito.

The Portugal News ha contattato ogni deputato britannico per protestare contro ciò che il governo ha fatto al Portogallo, e stiamo ricevendo risposte positive. Chris Grayling MP ha risposto: "Grazie per il tuo messaggio. Solo per rassicurarla che molti colleghi ed io stiamo spingendo molto per ottenere l'eliminazione delle restrizioni ed eravamo molto infelici dell'annuncio della scorsa settimana".

Sammy Wilson MP ci ha risposto: "Questa è una questione di grave preoccupazione per me e infatti ho sollevato la questione con il ministro della salute in Parlamento solo questa settimana. Non sono stato molto contento della sua risposta e sospetto che la vera ragione per cui il Portogallo è stato rimosso non aveva nulla a che fare con la salute e tutto a che fare con la politica intorno alle politiche sul coronavirus.

"Noto che solo l'1,5% delle persone che tornano dal Portogallo sono effettivamente risultate positive, che il tasso di infezioni su 100.000 è più basso in Portogallo che nel Regno Unito e tuttavia il vostro paese è considerato un paese che presenta un rischio. Non credo che ci siano ragioni mediche per rimuovere il Portogallo dalla lista verde e sospetto che questo abbia tutto a che fare con la politica del governo di cercare di impedire alla gente di viaggiare. Penso che abbiano sperato che il costo dei test ecc. avrebbe dissuaso la gente dal viaggiare all'estero per le loro vacanze quando hanno scoperto quanto fosse popolare il Portogallo una volta inserito nella lista verde e sono abbastanza sicuro che fossero preoccupati che questo avrebbe portato a richieste di apertura anche per altri paesi. L'unico modo per uccidere qualsiasi domanda futura di vacanze all'estero era quello di interrompere le vacanze delle persone nel modo in cui hanno fatto, ma purtroppo, naturalmente, ha enormi implicazioni per il Portogallo e per l'industria del turismo lì.

"Il mio punto di vista è che ora siamo riusciti ad affrontare questo virus e le restrizioni dovrebbero essere rimosse in modo che le persone possano condurre la loro vita normale e godersi i viaggi all'estero come hanno fatto per molti anni prima dell'epidemia di coronavirus. Spero che questo spieghi la mia posizione".

Non mancano i pettegolezzi a Westminster, un sito web ha riferito che "Robert Jenrick è stato il ministro di gabinetto spinto davanti alle telecamere venerdì scorso per spiegare la decisione del governo di rimuovere il Portogallo dalla lista verde e metterlo nella lista ambra. La mossa non sarebbe stata immediata, ha spiegato, così i vacanzieri già in Portogallo che volevano tornare facilmente hanno avuto la possibilità di farlo - dando loro quattro giorni per fare i loro accordi e tornare in un 'modo ordinato'.

Perché la scadenza del martedì mattina? E perché questa scadenza era di qualche interesse per il Segretario di Stato per gli Alloggi? Potrebbe avere qualcosa a che fare con le chiacchiere intorno a Westminster che la famiglia di Jenrick aveva preso una piccola vacanza di metà trimestre in Portogallo?

Questo non può essere provato, ma dimostra che Boris non sta vedendo molto, se non nessun, supporto per rimuovere il Portogallo dalla "lista verde".

Dal 1° luglio, i turisti europei completamente vaccinati potranno viaggiare senza restrizioni. Con il nuovo passaporto vaccinale dell'UE, i residenti eviteranno i test e le quarantene se sono stati completamente vaccinati per 14 giorni o più.

Alcune popolari destinazioni di vacanza stanno già allentando le regole, destinazioni come Spagna, Francia, Cipro o Grecia stanno permettendo ai britannici completamente vaccinati di entrare senza restrizioni.

Questa settimana il segretario ai trasporti britannico Grant Shapps ha esortato alla pazienza le persone che sperano di viaggiare in vacanza nei paesi europei. Ha rivelato che la lista verde per le vacanze all'estero potrebbe essere ampliata molto presto. Shapps ha detto al Financial Times: "Non credo che la gente abbia molto tempo da aspettare prima che altri paesi possano unirsi alla lista verde". Non trattenete il respiro!

La variante Delta del Covid-19 sta crescendo esponenzialmente in Inghilterra e Boris sembra voler trovare dei paesi da incolpare, ma molti commentatori nel Regno Unito sostengono che se Boris avesse agito più rapidamente per mettere l'India nella zona rossa questo avrebbe potuto essere contenuto. Perché non l'ha fatto? È legato al fatto che voleva andare in India per cercare di chiudere un importante accordo commerciale. Ci sono voluti diversi giorni per accettare finalmente di non andare in India e di metterla nella lista rossa. Quelli erano giorni critici.
Boris sembra cambiare idea su un sacco di cose, purtroppo, l'unica cosa su cui potrebbe essere lento a cambiare idea è rimettere il Portogallo nella lista "luce verde", senza dubbio non ultimo perché dovrebbe permettere anche altre destinazioni sicure nella lista, e questo non si adatta alla sua attuale agenda per cercare di fermare le persone che fanno vacanze fuori dal Regno Unito. Ho scoperto questa settimana che questo ha un prezzo elevato per il Regno Unito. Ho sentito un collega d'affari che vive in Cornovaglia, che mi ha scritto questa settimana: "Il gazumping è diffuso, non solo nella vendita delle case ma anche nelle locazioni per le vacanze... puoi pensare di aver prenotato la tua casa per le vacanze ma se arriva qualcun altro con più soldi..." Non facciamo questo ai visitatori del Portogallo!

Dopo l'annuncio di lunedì del ritardo della fine dell'isolamento, la prima pagina di martedì del Telegraph, (noto nel settore come la rivista interna del partito tory) diceva: "È sicuramente il 19 luglio... a meno che non lo sia". Questo da un giornale che sostiene Boris, dice tutto.

Continuate a scrivere ai vostri MP, ogni prova suggerisce che molti di loro sono molto favorevoli al Portogallo.

Scopri come fare pressione sul tuo deputato britannico qui: https://www.theportugalnews.com/news/2021-06-07/lobby-your-mp-to-put-portugal-on-the-green-list/60281



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.