In un comunicato inviato a The Portugal News, l'organizzazione conferma la partecipazione di James, Pendulum, Within Temptation, Xutos & Pontapés, Ornatos Violeta, The Bloody Beetroots DJ 'set', Millencolin, Peaches, Guano Apes, Enter Shikari, Apocalyptica, Bizarra Locomotiva, The Last Internationale, Nowhere To Be Found e Mycomaniacs.

Organizzato dalla società Surprise & Expectation, il festival ha ora come sponsor Crédito Agrícola e come partner la Câmara de Caminha e il Consiglio parrocchiale di Vilar de Mouros, nel distretto di Viana do Castelo.

Il primo giorno, il 23 agosto, si esibiranno Limp Bizkit, Xutos & Pontapés, Enter Shikari, The Last Internationale. La band locale Micomaníacos farà il suo debutto sul palco principale del festival.

Il 24 saliranno sul palco il gruppo EDM britannico The Prodigy, Millencolin, The Bloody Beetroots (DJ 'set') e Nowhere to Be Found.

Il programma del terzo giorno del Vilar de Mouros prevede le esibizioni di Pendulum, Within Temptation, Apocalyptica e Bizarra Locomotiva.

Il festival si conclude il 26 agosto con James, Ornatos Violeta, Guano Apes e Peaches.

Oltre a godere dello storico palco, che ha già ospitato nomi come U2, Elton John e molti altri. All'esterno del festival ci saranno concerti e un DJ, con accesso gratuito.

Il primo festival musicale del Paese, che gode ancora del soprannome di "Woodstock" portoghese, si è svolto nel 1971 a Vilar de Mouros, dopo una pausa di otto anni, tra il 2006 e il 2014.

Come molti altri festival musicali in Portogallo, il Vilar de Mouros non si è svolto nel 2020 e nel 2021 a causa delle restrizioni imposte per combattere la pandemia di covidio-19.

Alla prima edizione del 1971, lanciata dal medico António Barge, parteciparono Elton John e Manfred Mann.

L'abbonamento per i quattro giorni del festival costa 120 euro e per il 24, 25 e 26 90 euro. Il biglietto giornaliero costa 45 euro.