In Portogallo ci sono due sistemi di pedaggio, quello tradizionale con barriere, dove ci si deve fermare per prendere il biglietto e pagare alla fine del viaggio, e poi ci sono alcune autostrade senza queste barriere, dove si entra semplicemente nella strada a pedaggio e non si paga alla fine del percorso. È qui che inizia la confusione, con molte persone che si rifiutano di pagare i pedaggi perché semplicemente non sanno come fare.

Questo è esattamente quello che è successo a Matthew Foster quando, nel dicembre 2020, è passato lungo un'autostrada nella regione di Coimbra. Non si è reso conto che si trattava di "un casello, dato che non c'era nessuna barriera o cabina di pagamento". Senza pensarci, abbiamo proseguito per la nostra strada".

Da 4 a 200 euro

Questo è stato l'inizio di una sfortunata serie di eventi. Un semplice pedaggio di circa 4 euro si è trasformato in una multa di circa 200 euro: "Attualmente questo 'debito' ammonta a circa 200 euro, che è partito da un pedaggio di circa 4,70 euro", ha detto a The Portugal News.

Secondo Matthew, si è trasferito in un'altra città del Portogallo il mese successivo, il che ha portato a una delle ragioni per cui non ha ricevuto la multa iniziale. Anche se ha notificato "l'ufficio finanziario e il dipartimento di registrazione dell'auto sul nostro nuovo indirizzo poco dopo essersi trasferito qui", le lettere non sono mai arrivate.

Solo nel novembre 2021, ha ricevuto una "multa" sul suo Portal das Finanças, di più di 80 euro, senza nemmeno sapere da dove venisse: "Dopo aver indagato per cosa fosse, è risultato essere da Via-Verde/Brisa - la società privata che possiede la strada a pedaggio su cui ero a Coimbra".

Matthew ha raccontato a The Portugal News di aver chiamato, inviato e-mail e protestato con diversi enti coinvolti, ma questo non ha impedito che la multa diventasse più grande: "Ho ricevuto una risposta via e-mail dal pagamento de portagens - l'ente che Brisa mi ha chiesto di inviare via e-mail - che in sostanza stabiliva che dovevo pagare perché era passato il termine legale, anche se l'avevo scoperto solo un mese prima!

In effetti, questa non è una situazione insolita. Può succedere a chiunque viaggi su una delle seguenti strade: A17, A25, A29, A4, A41, A42, A28, A22, A23 e A24.

Su queste strade a pedaggio, ci sono dei sensori installati lungo le strade che fanno pagare automaticamente l'utente della strada senza che sia necessario nemmeno un biglietto.

Dove posso pagare i pedaggi?

In primo luogo, dovrete aspettare circa due giorni dopo aver usato l'autostrada e solo dopo il sistema vi permetterà di pagare la tassa.

Poi, se avete l'auto registrata in Portogallo, il pedaggio può essere pagato di persona in qualsiasi Payshop o all'ufficio postale, tuttavia, dopo queste 48 ore avete solo cinque giorni per pagare. Potete anche usare l'app CTT o il sito web di CTT. Altrimenti, vi manderanno una lettera con l'importo da pagare (con un piccolo aumento) che dovete pagare per evitare che l'importo aumenti ancora di più. Se hai un veicolo immatricolato all'estero, puoi pagare una tessera di pedaggio in un ufficio postale o nel sito web di CTT, o pagare attraverso i visitatori di Via Verde o qualsiasi altro servizio.

Se volete evitare situazioni come quella di cui sopra, controllate il sito web di CTT, scrivete il numero di targa della vostra auto e controllate se vi sono rimasti dei pedaggi da pagare su https://www.ctt.pt/particulares/pagamentos/pagar-servicos-portagens/portagens/