Avere un bell'aspetto è ormai alla portata di tutti. Con il passare degli anni, l'invecchiamento può iniziare a dare fastidio alle persone, ed è qui che entra in gioco la medicina estetica con una serie di procedure che possono rallentare il processo di invecchiamento e darvi l'aspetto che meritate.

A differenza della chirurgia plastica, la medicina estetica offre una serie di procedure non invasive come il ringiovanimento del viso, i peeling chimici e la tossina botulinica. La quasi assenza di dolore, la facilità di recupero senza necessità di ricovero e l'alta qualità dei risultati sono alcuni dei motivi che spingono le persone a rivolgersi a questi approcci.

Grazie alla collaborazione tra Up Clinic e HPA Health Group, questi trattamenti sono ora disponibili in Algarve, non solo negli ospedali, ma anche in diverse cliniche sparse per l'Algarve, il che li rende ancora più vicini ai pazienti.

È proprio in una delle cliniche del Gruppo HPA Health, a Vilamoura, che ho incontrato il dottor Ricardo Graça, medico generico e specialista in Medicina Estetica. Come mi ha detto, tutto inizia con un consulto iniziale, in cui medico e paziente possono discutere i dettagli delle ulteriori procedure mediche.

Qual è l'età migliore?

A partire dai 25 anni si possono iniziare a fare alcuni interventi per prevenire le rughe, perché "a partire dai 30 anni spesso iniziamo a trattare alcune rughe che sono già presenti e che rimarranno se non le riempiamo", ha detto. Tuttavia, l'età dei clienti che richiedono queste procedure è molto ampia.

Per quanto riguarda il sesso, "ci sono ancora più donne che uomini, ma stiamo iniziando a vedere anche uomini. Per esempio, la tossina botulinica è vista in entrambe le situazioni", ha detto. Inoltre, in termini di nazionalità, ha osservato che gli stranieri sono generalmente più informati dei portoghesi e più aperti: "Vediamo che gli stranieri hanno già una storia di procedure. Per loro è un'idea più naturale".

Il trend dell'aspetto naturale

"Anche il concetto di bellezza varia molto da persona a persona e da medico a medico", ci ricorda. Tuttavia, la maggior parte dei pazienti è alla ricerca di un aspetto naturale, che secondo il medico è perfettamente possibile. "Cerchiamo di trovare un accordo con il paziente e di capire cosa vuole", ha detto.

Procedure mediche al di fuori delle cliniche

Purtroppo, negli ultimi tempi, sono stati segnalati casi di schemi che utilizzano la tossina botulinica al di fuori dell'ambiente medico. A questo proposito, il dottor Ricardo è preoccupato per le conseguenze di questa pratica.

Ci sono molte estetiste che lo fanno all'ombra della legge e, nonostante i rischi per la salute, molte persone, per motivi economici, finiscono per richiedere questo tipo di trattamento.

"C'è una battaglia molto ingiusta in questo senso, perché i prezzi in circolazione sono molto bassi e non pagano il prezzo reale del prodotto. Non capiamo come possano fare quei prezzi. Abbiamo avuto diversi pazienti che si sono rivolti a noi con reazioni avverse dopo essersi sottoposti a queste procedure al di fuori delle cliniche", ha detto, avvertendo dell'importanza di rivolgersi sempre a professionisti del settore medico quando si decide di sottoporsi a una procedura.